Un luogo, quattro stagioni / A place, four seasons — Manuel Chiacchiararelli

Manuel non è solo un fotografo. O meglio, non fotografa solo con la sua Nikon; lui fotografa con la mente e col cuore. Sembra non accontentarsi mai di riprendere i suoi soggetti da un punto di vista asettico e professionale ma dà l’idea di essere sempre alla ricerca di quell’attimo che fa la differenza, se confrontato con quelli che lo precedono e quelli che lo seguono nel corso dell’osservazione pre-scatto. E ci riesce ogni volta. Così abbiamo potuto vedere, ad esempio, il volo di un rapace apparentemente consapevole di tutta la sua immensa libertà, la curiosità prudente di un daino che cerca di capire cosa abbia di fronte e perché gli stia puntando contro quella strana scatola o il momento esatto in cui un volatile restio a farsi immortalare tocca il paletto di uno steccato per riposare…

Insomma, gli scatti di Manuel non sono semplici fotografie naturalistiche: sono veri e propri racconti visivi di un momento magico, che altrimenti sarebbe perduto per sempre. …Come questo suo post, che ci mostra una Natura capace di mervagliarci nonostante lo scorrere del tempo (o forse anche grazie ad esso). 😊

Ringrazio Manuel Chiacchiarelli (https://manuelchiacchiararelli.com/) per avermi permesso di condividere questo suo post. 😊


Un luogo, quattro stagioni / A place, four seasons — Manuel Chiacchiararelli

42 pensieri riguardo “Un luogo, quattro stagioni / A place, four seasons — Manuel Chiacchiararelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...