On the Moon


Fonte: Youtube


“On the Moon”

You know I care for you 
But pretend and lead me on 
that’s all you do 
I try to still believe but now I’m through 
And the only place I see is calling out to me 
It’s the only place I know 
It’s the place where I must go 

On the moon, that’s where you’ll find me soon…. 
I’ll be alone again 
That’s okay, I must be on my own again. 
I’ll be waiting on the moon for you 

I sit and reminice for many hours 
I miss the rain and all the pretty flowers 
I dream of all the cities and their towers 
And I hope you wonder why 
I’m lying in the sky 
I’ll even let you in for free 
If you come and visit me 

On the moon, that’s where you’ll find me soon…. 

I’ll be alone again 
And all I’ll do is to lie there till I die there 
Waiting on the moon for you 

Would you ever even dream to go to the extreme 
And would you ever wanna be the one to rescue me
On the moon, that’s where you’ll find me soon…. 

All alone again 
Unwinding there and praying that you’ll find me there 
Waiting on the moon for you 
On the moon, that’s where you’ll find me soon. 
And still your face will be haunting me 
So if you’re ever wanting me 
I’ll be waiting on the moon for you

– Peter Cincotti –


Nel frattempo, a Paperopoli…

Da www.orizzontescuola.it

Catena su Facebook: “Il 14 settembre non autorizzo ad isolare i miei figli”, ma è solo una fake news

Di Andrea Carlino

“Il 14 settembre io non autorizzo nessun personale della scuola ad isolare mio figlio se dovesse presentare improvvisamente qualche linea di febbre… Nessun personale sanitario può prelevare mio figlio da scuola in mia assenza traumatizzandolo! Non firmerò nessun foglio di autorizzazione che prevede questo tipo di trattamento… Fino alla maggiore età io genitore sono unico tutore di mio figlio!”.

Il Ministero dell’Istruzione: “Grave fake news su gestione dell’alunno sintomatico”. Ecco come stanno le cose

Sta girando da diversi giorni su pagina e profili personali Facebook una sorta di catena, nata da alcune chat di genitori su Whatsapp, che rappresenterebbe una protesta contro quanto previsto dal protocollo di sicurezza,  ovvero l’isolamento e la sottrazione alle famiglie degli studenti con sintomatologia Covid-19.

Tutto questo è una bufala: le linee guida per il ritorno in classe non prevedono nulla del genere, e in ogni caso un post su Facebook non ha alcuna validità per concedere o negare alcun tipo di autorizzazione, segnala La Repubblica.

Al momento il protocollo di sicurezza prevede questo: “In caso di comparsa a scuola in un operatore o in uno studente di sintomi suggestivi di una diagnosi di infezione da SARS-CoV-2, il CTS sottolinea che la persona interessata dovrà essere immediatamente isolata e dotata di mascherina chirurgica, e si dovrà provvedere al ritorno, quanto prima possibile, al proprio domicilio, per poi seguire il percorso già previsto dalla norma vigente per la gestione di qualsiasi caso sospetto”.

Continua a leggere

Biografie in musica – Mani di forbice

Questa canzone è proprio ispirata all’omonima favola moderna diretta da Tim Burton e interpretata da un bravissimo Johnny Depp (ma non solo).

Personalmente, preferisco la versione cantata soltanto da Francesco Baccini (contenuta nel suo album “Nudo”) ma su Youtube ho trovato solo questa. E’comunque un bell’ascoltare e qualche brivido lo dà… 😊


Fonte: Youtube

“Mani di forbice”

Dal castello stanotte uscirò,

non avere paura di me

e se ci sarai ti accarezzerò

con le mani taglienti che ho. 


La regina per me tu sarai,

farò statue di ghiaccio per te

e se ci sarai ti proteggerò

con le mani che mai non avrò. 

Ogni notte io scendo in città,

ogni notte in cerca di te

e la luna sa che ti ruberò

a quell’uomo che cuore non ha. 

Sono nato 200 anni fa

e mio padre era buono con me,

ma le mani mie si dimenticò

e due forbici mi regalò. 


E da allora io vivo così

e la gente ha paura di me,

ma nessuno sa che il mio cuore ha

un taglio che mai finirà. 


Ogni notte in cerca di te,

ogni notte io scendo in città

e la luna poi mi accompagnerà

in un valzer che tempo non ha. 


Dal castello stanotte uscirò, non aver paura perchè

se tu lo vorrai ti accarezzerò

con le mani taglienti che ho.

– Francesco Baccini & Angelo Branduardi –


Fonte: Youtube

Let’s talk about me


Fonte: Youtube


“Let’s Talk About Me”

Let’s talk about me for a minute
Well how do you think
I feel about what’s been going on
Let’s talk about me for a minute
Well how do you think
I feel about what’s gone wrong

Let’s talk about dreams
I never learned to read the signs
Let’s think about what it all means
I never seem to have the tim
e

Let’s talk about you and your problems
All that I seem to do is spend the night
Just talking ‘bout you and your problems
No matter what I say I can’t get it right

Don’t think about dreams
Is it all a waste of time
Don’t think about what it all means
If you are a friend of mine

Talk about me, for a minute
I’m the one who’s losing
Talk about me, for a minute
I’m the one who’s always losing ou
t

And how do you think
I feel about what’s been going on
Let’s talk about me for a minute
Well how do you think
I feel about what’s gone wrong

Let’s think about dreams
We never seem to have the time
Let’s think about what it all means
If you are a friend of mine

Let’s talk about me
I’m the one who’s losing out
I’m the one who’s losing out
I’m the one who’s losing out, losing out

Talk about me, for a minute
I’m the one who’s losing
Talk about me, for a minute
I’m the one who’s always losing out

– Alan Parsons Project –