La fòla ed la sira

 

Adoro questa canzone!   ❤

 

Fonte: Youtube

 

 

“La fòla ed la sira”

Quèsta chè l’è la fòla ed la sira

Per salutèret e per fèret durmir

L’è la nenia di òcc quand ìss serèn

Quand a ghè scur e al dè l’è finii

Al veint al sòpia in dì èlber

Al pètna i camp e l’erba in di prèe

E la fòla la gira e la souna

In totti al cà, per tott i puteìn

Al vèrd l’è al culòr dal lusèrtli

Al blò l’è al cèl ca se specia in di fos

Al ros l’è al culòr dal falèstri

Ch’ii sèlten fòra a balèr in dal fògh

Al zal l’è al furmèin in campagna

In d’la stagiòun dal chèld e dal sòl

E la nenia la finès cun al négher

Cl’è al piò bròtt, l’è al culòr ed la nòt

T’en vàd cl’è gnuda la sira

C’an ghè piò ginta e c’an s’sèint piò rumòr

L’è al mumèint ed cuntères dal fòli

E stèr a sèder chè asvèin al fògh

Al sòl l’è andèe a lughères

Al vèint l’à sméss ed supièr

La lòna l’è gnuda a catères

Perchè l’è òra d’andèr a durmir

Dòrem e brisa zighèr

Se t’fe di sogn chi’t fàn agitèr

Che mè a sùn chè e a stàg sèimper svèli

A sparir via tòtt i fulètt

A t’gnarò luntàn i lèder e i brigànt

I bròtt pinser e i spìrit catìv

A farò rivèr sol di be sogn

Qui d’òr brilant e qui ed ver argint

T’en vàd cl’è gnuda la sira

C’an ghè piò ginta e c’an s’sèint piò rumòr

L’è al mumèint ed cuntères dal fòli

E stèr a sèder chè asvèin al fògh

Al sòl l’è andèe a lughères

Al vèint l’à sméss ed supièr

La lòna l’è gnuda a catères

Perchè l’è òra d’andèr a durmir

Perchè l’è òra d’andèr a durmir

– Modena City Ramblers – 

 

 

************

 

 

Traduzione dal dialetto modenese:

Questa qui è la fiaba della sera

Per salutarti e farti addormentare

E’ la nenia degli occhi che si chiudono

Quando c’è scuro e il giorno è finito

Il vento soffia tra gli alberi

Pettina i campi e l’erba nei prati

E la fiaba va in giro e suona

In tutte le case e per tutti i bambini

Il verde è il colore delle lucertole

Il blu è il cielo che si specchia nei fossi

Il rosso è il colore delle faville

Che saltano fuori a ballare nel fuoco

Il giallo è il frumento in campagna

Nella stagione del caldo e del sole

E la nenia finisce con il nero

Che è il più brutto, è il colore della notte

Non vedi che è scesa la sera

Che non c’è più gente e che non si sente più rumore

E’ il momento di raccontarsi delle fiabe /

E di starsene seduti qui vicino al fuoco

Il sole è andato a nascondersi

Il vento ha smesso di soffiare

La luna è venuta a trovarci

Perchè è ora di andare a dormire

Dormi e non piangere

Se fai dei sogni che ti agitano

Perchè io son qui e me ne sto sempre sveglio

A scacciare tutti i folletti

Ti terrò lontani i ladri e i briganti

I brutti pensieri e gli spiriti cattivi

Ti farò arrivare solo dei bei sogni

Quelli di oro brillante e quelli di vero argento

Non vedi che è scesa la sera

Che non c’è più gente e che non si sente più rumore

E’ il momento di raccontarsi delle fiabe

E di starsene seduti qui vicino al fuoco

Il sole è andato a nascondersi

Il vento ha smesso di soffiare

La luna è venuta a trovarci

Perchè è ora di andare a dormire

Perchè è ora di andare a dormire

 

 

 

! Testo e traduzione sono stati copiati da questa pagina: La Grande Famiglia – Modena City Ramblers-offical Fans Club

 

12 pensieri riguardo “La fòla ed la sira

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...