Jill Bolte Taylor – neuroscienziata – racconta il suo ictus.

Questo post risale all’11 gennaio 2013. Quasi due anni prima ero stata operata al cervello a causa di un angioma cavernoso sanguinolento che mi ha quasi fatto perdere l’uso della parola. Sono stata operata da neurochirurghi eccezionali in un ospedale pubblico e ora – a quasi 9 anni di distanza – posso dirmi perfettamente guarita. Un annetto dopo l’intervento, una persona mi ha consigliato il libro di Jill Bolte Taylor “La scoperta del giardino della mente”. Lei – neuroscienziata – racconta la sua esperienza con l’ictus che l’ha colpita quando aveva 37 anni. E’ un libro importante. Per me lo è stato perché, oltre al racconto della disperazione legata alla malattia, contiene un potente messaggio di speranza e positività.

Ne consiglio la lettura a tutti.


Prima copertina
Copertina attuale


Ho postato questo video l’11-1-2013 e come avevo scritto in quel post, nelle parole di Jill Bolte Taylor c’è anche un po’ della mia esperienza personale.


Fonte: Youtube


“Ero in un mondo tra i mondi. Non riuscivo a mettermi in rapporto con nessuno, eppure continuavo a vivere. Ero una stranezza, e non soltanto per chi mi circondava ma, dentro di me, per me stessa.”

 – Dr. Jill Bolte Taylor, “La scoperta del giardino della mente-Cosa ho imparato dal mio ictus cerebrale” – 


4 pensieri riguardo “Jill Bolte Taylor – neuroscienziata – racconta il suo ictus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...