Ipse dixit – Richard Bach

Fonte: qui

Da “Il gabbiano Jonathan Livingston”

” La maggior parte dei gabbiani non si danno la pena di apprendere, del volo, altro che le nozioni elementari: gli basta arrivare dalla costa a dov’è il cibo e poi tornare a casa. Per la maggior parte dei gabbiani, volare non conta. “

” Il suo maggior dolore non era la solitudine, era che gli altri gabbiani si rifiutassero di credere e di aspirare alla gloria del volo. Si rifiutavano di aprire gli occhi per vedere. “

” << Io casa non ne ho. Né ho una patria, né uno stormo. Sono un reietto. >> “

” Come aveva illuminato tutta quanta la sua vita, il lume dell’intelletto lo soccorse in quel momento, e lui capì. Avevano ragione, quegli uccelli. Lui poteva volare, sì, più in alto. Ed era l’ora, sì, di andare a casa. “

” Il Paradiso non è mica un luogo. Non si trova nello spazio, e neanche nel tempo. Il Paradiso è l’essere perfetti. “

” << Puoi arrivare da qualsiasi parte, nello spazio e nel tempo, dovunque tu desideri. >> “

” << L’unica vera legge è quella che conduce alla libertà >>, disse Jonathan. “


Da “Illusioni – Le avventure di un Messia riluttante”

” Non esiste nulla che sia un problema senza un dono per te nelle mani. “

” Credi fermamente di conoscere tutte le risposte, e conoscerai tutte le risposte. “

” Di rado gli appartenenti ad una famiglia crescono sotto lo stesso tetto. “Sembra un impulso… Questo è il luogo in cui andare adesso.

Ma il cielo sa le ragioni e i disegni dietro tutte le nubi e anche tu lo saprai, quando ti eleverai così in alto da vedere oltre gli orizzonti. “

” Mai ti si concede un desiderio senza che inoltre ti sia concesso il potere di farlo avverare. Può darsi che tu debba faticare per questo, tuttavia. “

” La tua coscienza è il metro della schiettezza del tuo egoismo. Ascoltala attentamente. “

” << Siamo tutti . Liberi. Di fare. Qualsiasi cosa. Vogliamo. Fare. >> “

” Ogni persona, tutti gli eventi della tua vita sono lì perché tu li hai attratti lì. Quello che decidi di fare con essi dipende da te. “

” Non lasciarti sgomentare dagli addii. Un addio è sempre necessario prima che ci si possa ritrovare. E il ritrovarsi dopo momenti o esistenze, è certo per coloro che sono amici. “

” Cavilla sui tuoi limiti e dovrai tenerteli. “

” Il tuo unico dovere in ogni esistenza è di essere fedele a te stesso. “

” Le domande più semplici sono le più profonde. Dove sei nato? Dov’è la tua casa? Dove stai andando? Che cosa stai facendo? Pensa a queste cose di quando in quando e osservale tue risposte cambiare. “


Da “Nessun luogo è lontano”

” Può forse una distanza materiale separarci davvero dagli amici? Se desideri essere accanto a qualcuno che ami, non ci sei forse già? “

” Tu non sei piccola, perché sei cresciuta: sei grande e giochi col tempo e la vita – come facciamo tutti – per il gusto di vivere. “

” Ogni regalo che ti fa un amico è un augurio di felicità. “


Da “Niente per caso”

” La sicurezza è un concatenarsi di conoscenze. “

” Nulla succede per caso. Non ci sono cose come la fortuna. Dietro ogni piccola cosa c’è una precisa ragione, e c’è una ragione anche dietro a quello che è successo. Un po’ per te e un po’ per me. Magari non riusciamo a vederlo in modo chiaro adesso, ma lo vedremo tra non molto. “

” Non esiste il caso, pensavo stringendo i denti, non esiste la fortuna. Eravamo guidati dove per noi era meglio andare. “

” La ragione dei problemi è la loro soluzione. Perché questa è la vera natura dell’uomo, andare oltre i limiti, provare la sua libertà. Non è la prova che abbiamo davanti, quella che determina chi siamo e cosa diventeremo, ma il modo in cui superiamo la prova, se buttiamo il cerino sul rottame o se, superandolo, passi dopo passo ci facciamo strada verso la libertà.

E dietro tutto questo, pensai, alzandomi con il biplano di nuovo verso il cielo, non c’è il caso cieco ma un principio che cerca di farci capire, mille ‘coincidenze’ e amici che vengono a mostrarci la via quando i problemi sembrano troppo difficili per essere risolti da soli. “

” problemi da superare. Libertà da dimostrare. E, fino a quando crederemo al nostro sogno, NIENTE PER CASO. “


Da “Un dono d’ali”

” << Dovresti stare attento a quello che chiedi in preghiera >> disse una volta qualcuno << perché lo otterrai. >> “

” Ho tentato di trovare qualcuno che non ha avuto ciò per cui ha pregato, ma fino ad ora non l’ho trovato. Io ci credo: a qualunque cosa diamo forma nel pensiero, essa è lì per noi, un giorno, nella realtà. “

” Il modo migliore di conoscere uno scrittore, naturalmente, non consiste nell’incontrarlo personalmente, ma nel leggere quello che scrive. Solo per iscritto è più chiaro, più vero, più onesto. Qualunque cosa possa dire in società, nel rispetto delle convenzioni, è nei suoi scritti che troviamo il vero uomo. “

” Possiamo offrire un dono, ma non possiamo farlo accettare a chi non vuole. “


Da “Un ponte sull’eternità”

” Le persone più avanzate – mi dissi – sono quelle che sono più sole. “

” Tutto quello che ci incanta, ci guida e protegge altresì. “

” << Le cose che piacciono solo non contano. Quel che conta è una passione unica motrice incontrollabile ossessiva… >> “

” << Tutto può darsi. >> “

” << Più illuminati si diventa, meno probabilità ci sono di trovare qualcuno alla nostra altezza, da qualsiasi parte. Più si impara più ci si deve rassegnare a vivere soli. >> “

” Chiudi gli occhi, pensa forte al tuo quesito, tocca con mano uno scritto qualsiasi e avrai la risposta. “

” Per portare alcunché nella tua vita, immagina che invece ci sia già. “

” Qualsiasi cosa abbiamo bisogno di sapere, possiamo impararlo da un libro. “

” Uno sciocco e il suo denaro si separano ben presto. “

” Anime gemelle non lo saremmo mai state. Eravamo due barche incontratesi in mezzo al mare, l’una aveva cambiato rotta per navigare un po’ nella stessa direzione dell’altra, su un mare deserto. Barche differenti, in un viaggio per differenti porti, e lo sapevamo. “

” << In me avrai l’amico più sicuro >> le dissi.

<< Sicuro? >>     

<< Poiché amo la mia libertà, quindi amo anche la tua. Sono estremamente sensibile. Se ti tocco quando non ne hai voglia, se faccio qualcosa che no ti garba, non hai che da sussurrare il più gentile dei ‘no’. Disprezzo gli intrusi, i ficcanaso. Non appena mi fai capire che sono indiscreto o di troppo, me ne vado immediatamente. >> “

” Un regalo fatto di cuore: Sono qui non perché sia tenuto a esserci, o perché sono incastrato, ma solo perché preferisco star con te, piuttosto che da qualsiasi altra parte del mondo. “

” L’unica vera anioma gemella può trovarsi in molte persone diverse. “

” Non si fanno mai sbagli. Gli eventi che ci tiriamo addosso, per sgradevoli che siano, sono necessari al fine di apprendere quello che dobbiamo imparare; ogni mossa che si compie, ogni passo che si muove è necessario per raggiungere i luoghi dove abbiamo prescelto di recarci. “

” Ciascuno ha corazze di ferro e aculei, da qualche parte dentro di sé, che dicono: con me puoi arrivare fino a qui, non oltre. “

” Il miglior modo per pagare un bel momento p goderselo. “

” L’unica cosa che manda i sogni in frantumi è il compromesso. “

” Ecco cosa è imparare, dopotutto: non importa se si perde la partita, ma conta come la si perde e in che modo mutiamo noi a causa di questa sconfitta, eppoi conta quel che ricaviamo, qualcosa che prima non avevamo e che potremo applicare ad altre partite. Perdere – in certo qual modo curioso – è vincere. “

” Se ci si lega troppo forte a cose o a persone, quando queste svaniscono, non se ne va forse anche una parte di noi stessi ? “

” << Se vuoi conservare per tutta la vita l’affetto di qualcuno, non prenderlo mai per scontato ! >> “

” Cambia pensiero e il mondo attorno a te cambia. “


Da “Uno”

” Come ci si adatta in fretta alle situazioni assurde ! “

” Le svolte sbagliate sono altrettanto importanti di quelle giuste. Più importanti, a volte. “

” Da qualunque parte vengano stuzzicanti domande, risposte eccitanti danzano davanti a noi e ci spingono a uscire dall’imbarazzo, comunque si manifestino, ad andare qui, a fare questo, a prestare aiuto là. “

” Il carattere si forma seguendo il nostro più alto senso della ragione, confidando negli ideali, anche se non si è certi che saranno quelli giusti. Una sfida che ci offre le nostre avventure sulla terra è innalzarsi al di sopra di sterili sistemi – guerre, religioni, nazioni, distruzioni – rifiutare di far parte di essi, ed esprimere invece quella che noi sappiamo essere la parte più nobile di noi. “

” I rapporti sono un’idea e una precisa scelta. “

” Una vita facile non ci insegna niente. “

” Le nostre scelte ci portano alle nostre esperienze, e con l’esperienza noi comprendiamo che no siamo affatto le piccole creature che sembriamo. “

” Naturalmente c’è un destino, ma il destino non vi spinge dove non volete andare. Siete voi che dovete scegliere. Il destino lo forgiate voi. “

” Un livello di voi conosce tutto quello che c’è da sapere. Scoprite quel livello, chiedete di essere guidati e abbiate fiducia che sarete condotti ovunque abbiate bisogno di andare. Provate. “

” La cosa che potrebbe farti mutare opinione è il tuo parere personale. “

” L’ira è paura. Tutte le persone irose sono persone spaventate, che hanno paura di perdere qualcosa. “

” La verità aspetta tutti coloro che desiderano scoprirla. “

” Le menti devono cambiare prima degli avvenimenti. “

” Uno dei modi di scegliere un futuro è quello di credere che sia ineluttabile. “

” Nulla è positivo fino a quando non l’abbiamo capito. “

” Presto o tardi ogni cosa assume un senso. “

” Non importa quello che fai, importa se vuoi fare proprio quello. “

“Non occorre tempo per cambiare se hai capito il problema. “


Da “Via dal nido”

” Non è la fine del mondo se gli sconosciuti non sanno chi sei. Il motivo per cui non mi piace sbandierare il mio nome in giro è che non sai mai se questo particolare sconosciuto con cui hai a che fare lo sai e cosa può succedere dopo. Se ti mostri troppo brusco con una mammoletta fai la figura dell’idiota che si dà un sacco di arie. E se sei cortese con un pazzo stravagante dall’occhio spiritato è come avventurarsi in una zona minata. “

” << Appoggiati alle tue paure, sfidale a toccare il massimo e sbaragliale quando ci provano. Se non lo farai, Dickie, si cloneranno moltiplicandosi come funghi fino a circondarti, bloccando l’accesso alla vita che desideri. >> “

” Nulla ha un significato fino a quando non cambia quello che pensiemo e quello che siamo. “

” Supera la paura, vedrai meraviglie. “

” Tu scegli, tu vivi le conseguenze. “

” Nessuno può obbligarti a fare nulla! “

” Non si possono vivere le idee in cui non si ha fiducia. “

” Scegli ciò che ami e inseguilo a gran velocità. “

” Volare senza rete non vuol dire distruggersi. “

” Con qualsiasi scelta si rischia la vita che si sarebbe avuta; con qualsiasi decisione la si perde. “

” I simili si attraggono. Non finirai mai di sorprenderti. Scegli qualcosa che ti piace e dedicati a farlo concretizzare, e in qualche modo qualcosa avverrà, qualcosa che tu non avevi programmato avverrà a fare incontrare i simili, per scatenarti, per farti avviare sulla strada del prossimo muro di mattoni. “

” Non c’è nulla che potrà frapporsi fra te e la persona che vorrai essere. “

” Una ragione che s’impone non convincerà mai un’emozione cieca. “

” La felicità è la ricompensa che riceviamo per vivere al più alto livello del giusto che conosciamo. “

” Evita i problemi e non sarai mai capace di superarli. “

” Il matrimonio non è una competizione per chi superi le forze dell’altro, è una cooperazione che ha bisogno delle nostre differenze. “

” Qualche volta essere diverso ti fa impazzire. “

” Non possiamo distruggere la vita più di quanto non possiamo crearla. La vita E’. “


Una curiosità:

Nel 1975, dal libro “Il gabbiano Jonathan Livingston” è stato tratto il film omonimo, diretto da Hall Bartlett. A Neil Diamond è stato affidato il compito di comporne la colonna sonora.

Un castello da sogno.

E’ il castello più famoso – e forse più bello – della Scozia. 

E’ l’ Eilean Donan Castle.  

Fonte: https://www.pandotrip.com/eilean-donan-the-most-famous-castle-in-scotland-10110/

Per approfondire vedere:

 

www.facebook.com/Eileandonancastle1 

www.eileandonancastle.com/

eileandonan.wordpress.com/

Beware, the Phantom of the Opera!

Ma quant’è bello questo musical ?!


 CHRISTINE

In sleep he sang to me

In dreams he came

That voice which calls to me and speaks my name

And do I dream again for now I find

The Phantom of the Opera is there

Inside my mind


PHANTOM

Sing once again with me

Our strange duet

My power over you grows stronger yet

And though you turn from me to glance behind

The Phantom of the Opera is there

Inside your mind.


CHRISTINE

Those who have seen your face

Draw back in fear


PHANTOM

I am the mask you wear

It’s me they hear…


BOTH

Your/My spirit and my/your voice in one combined

The Phantom of the Opera is there/here

Inside my/your mind


BACKGROUND

He’s there, the phantom of the opera!

Beware, the phantom of the opera!

He’s there, the phantom of the opera!

Beware the phantom of the opera!


PHANTOM

In all your fantasies, you always knew

that man and mystery


CHRISTINE

Were both in you


BOTH

And in this labyrinth

where night is blind

the Phantom of the Opera is there/here,

inside my/your mind


PHANTOM

Sing, my Angel of music!


CHRISTINE

He’s there, the phantom of the opera


PHANTOM

Sing for me

Sing

Sing, my Angel!

Sing!

Sing for me!

“La custode del miele e delle api” – Cristina Caboni

“La custode del miele e delle api” di Cristina Caboni è più di un romanzo: è un meraviglioso viaggio esistenziale che consiglio a tutti di fare.

Lo stile di Cristina Caboni è scorrevole e travolgente: ti prende per mano e ti porta in un modo lontano centinaia di chilometri ma dandoti sempre la sensazione di sentirti a casa.

Recentemente ho comprato “La rilegatrice di storie perdute”. Non l’ho ancora letto ma spero che sia bello quanto “La custode del miele e delle api”.

Citazioni – “La strategia dell’orso bianco”

” Se per tutta la vita vi lamentate del destino, impedite il vostro sviluppo positivo. Soltanto quando vi sarete liberati del peso del passat, potrete raccogliere le energie e con coraggio e impegno dare una nuova svolta alla vostra vita.

Rassegnatevi per non poter cambiare niente del vostro passato e liberatevi da esso.

Soltanto così sarà possibile dar vita a un nuovo e fruttuoso inizio”

Moritz Huber, “La strategia dell’orso bianco” –


” E’ facile sentirsi vittima delle circorstanze, perché in questo modo si può

Attribuire la responsabilità della propria spiacevole situazione agli altri. Ma dare la colpa agli altri non è di nessun aiuto. Soltanto quando smetterete du farlo, prenderete in mani la vostra vita. Questa decisione è già l’inizio di uno sviluppo migliore. “

Moritz Huber, “La strategia dell’orso bianco” –


” Dinanzi a una crisi avete la scelta di uscirne rafforzati o di soccombere. Potrete superare gli ostacoli affrontando i problemi e assumendo la responsabilità delle vostre azioni. La cosa fondamentale è porsi degli obiettivi.

Avere un obiettivo vi orienta nei periodi di incertezza o di insoddisfazione e vi apre nuove strade. “

Moritz Huber, “La strategia dell’orso bianco” –


” Avete bisogno di qualcuno che sia al vostro fianco. Potete trovarlo in famiglia, fra gli amici o sul luogo di avoro. L’importante è che vi dia forza quando sarete assaliti dai dubbi sulla cistra capicità di risolvere i problemi. La stabilità nella relazione con i vostri amici darà stabilità alla vostra vita. Se per voi è importante avere un amico, trovereete la persona giusta di cui fidarvi. “

Moritz Huber, “La strategia dell’orso bianco” –


” Tutti temono il nuovo e l’incerto, alcuni più, altri meno.Questa paura si oppone alla decisione di poter affrontare il futuro. Se la vostra paura è maggiore della fiducia in voi stessi, impedisce la vostra crescita. I migliori amici della paura sono il coraggio e la curiosità. La curiosità vi spinge avanti, la paura vi mette in guardia dai rischi e il coraggio vi fa agire. “

Moritz Huber, “La strategia dell’orso bianco” –


“Se fate pace con il passato e vi assumete la responsabilità della vostra vita, se vi ponete degli obiettivi e li perseguite supererete le difficoltà. Percorrere una strada simile richiede coraggio e forza. Perciò sarà bene ogni tanto godersi una pausa e guardare ciò che avete raggiunto da soli o con l’aiuto di qualcun altro. Vi siete guadagnati il diritto di godervi la vita. “

Moritz Huber, “La strategia dell’orso bianco” –

Per saperne qualcosina in più:

“La strategia dell’orso bianco” – Macrolibrarsi.it

Da cosa nasce cover…

” Losing my religion “



L’originale


 

Era l’estate del 1991 quando ho sentito questa canzone per la prima volta. Sebbene ormai non la sopporti più granché allora mi sembrava fantastica. 


 

Losing my religion 


Oh, life is bigger
It’s bigger than you
And you are not me
The lengths that I will go to
The distance in your eyes
Oh no, I’ve said too much
I set it up


That’s me in the corner
That’s me in the spotlight, I’m
Losing my religion
Trying to keep up with you
And I don’t know if I can do it
Oh no, I’ve said too much
I haven’t said enough
I thought that I heard you laughing
I thought that I heard you sing
I think I thought I saw you try

Every whisper
Of every waking hour I’m
Choosing my confessions
Trying to keep an eye on you
Like a hurt lost and blinded fool, fool
Oh no, I’ve said too much
I set it up
Consider this
Consider this
The hint of the century
Consider this
The slip that brought me
To my knees failed
What if all these fantasies
Come flailing around
Now I’ve said too much
I thought that I heard you laughing
I thought that I heard you sing
I think I thought I saw you try

But that was just a dream
That was just a dream

That’s me in the corner…

But that was just a dream
Try, cry, why try?
That was just a dream
Just a dream, just a dream
Dream 


R.E.M.



La cover

 

Il motivo per cui ho postato “Losing my religion” è che qualche tempo fa ho trovato questa cover incredibile. 

Mescolare sacro e profano sarà anche peccato, ma può produrre dei frutti parecchio sfiziosi.   







Per saperne di più:


http://it.wikipedia.org/wiki/Gregorian

YouTube – Gregorians
   (un buon punto da cui partire)